Paura Ansia Umore

Ansie, paure, cambiamenti di umore, pensieri ricorrenti e ossessionanti, sentimenti di incapacità, sensazioni di “non farcela”, di “non essere all’altezza”, “autostima sotto i piedi”, possono rilevare momenti di difficoltà nella vita di una persona.

L’ansia è una risposta fisiologica dell’organismo (sudorazione, agitazione, tremolio, affanno, battito cardiaco accelerato) che ci permette di fronteggiare situazioni che percepiamo come minacciose o che ci spaventano e dunque ci richiedono un’attivazione fisica e psicologica. Tutti possiamo averne fatto esperienza quando ci è richiesta una prestazione che poi sarà valutata, oppure quando ci troviamo in una situazione nuova che non conosciamo o dobbiamo decidere qualcosa di importante.

A volte questo normale processo di attivazione si complica.

Provare eccessiva preoccupazione per la propria salute, non riuscire a liberarsi di un pensiero magari considerato assurdo e senza senso, sentirsi agitati o minacciati fino al panico senza apparente motivo, avere bisogno di compiere complicati “rituali” per uscire di casa, fare la spesa o guidare la macchina, oppure evitare situazioni per la paura che possa succedere qualcosa, possono essere segnali di un problema d’ansia.

In questi casi l’ansia è un segnale che qualcosa nel personale modo di dare significati agli eventi della quotidianità è diventato minaccioso, pauroso e dunque ha una caratteristica psicologica. Ecco perché la cura dell’ansia trova la sua massima efficacia nella psicoterapia, che è il trattamento elettivo, ancora più degli psicofarmaci. Un percorso psicologico mirato e orientato alla soluzione del problema di ansia, serve a rielaborare la propria esperienza legata a quelle situazioni percepite come “ansiogene” e a ritrovare il piacere delle azioni quotidiane, uscire, lavorare, godersi le situazioni e le relazioni con gli altri. La psicoterapia per i problemi di ansia (ansia generalizzata, ansia sociale, ansia da prestazione o legata a fobie e attacchi di panico) è focalizzata sulla gestione e il successivo superamento dell’ansia e dei blocchi che l’accompagnano ed è finalizzata a trovare strategie e soluzioni più efficaci per gestire le situazioni ansiogene e non viverle più come tali.

Trascurare un problema di ansia può minacciare la propria stima di sé e avere anche ripercussioni sull’umore e dunque sulla qualità di vita della persona.

Il benessere che percepiamo di noi stessi è composto anche dalla sensazione di riuscire a far fronte alle esigenze della quotidianità senza essere sopraffatti dalla paura o dal pensiero di non farcela. Tutti sappiamo che tra i nostri stati d’animo possono presentarsi gioie, tristezze, sconforto e malinconie, sentimenti comuni se accompagnati dalla transitorietà di cui si caratterizza la quotidianità.

Quando questi sentimenti persistono o compaiono anche pensieri e idee fisse sul passato, sulle cause del proprio stato d’animo negativo, estrema variabilità tra un umore e il suo opposto (felicità – tristezza) e si accompagnano a sensazioni di sentirsi inutili e senza una meta, un giorno “a mille” e l’altro “sottoterra”, a perdita del sonno e della voglia di fare le cose, possono essere segnali della presenza di problemi di umore (depressione).

In questi casi è consigliabile un percorso di psicoterapia, finalizzato a trovare nuovi significati e obiettivi che rimettano in moto la capacità della persona di darsi altre possibilità e alternative e restituirle così il benessere desiderato. Anche in casi di terapia farmacologica, è consigliabile la psicoterapia.

Per richiedere informazioni o un primo colloquio conoscitivo, contatta i professionisti dello Studio Ergo.

Dott.ssa Marta Erba

Psicologa Psicoterapeuta

Cell. 349 5376553
E-mail. erba@studioergo.it

Dott. Carlo Grolli

Psicologo Psicoterapeuta

Cell. 347 9940919
E-mail. grolli@studioergo.it

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someone